Tag Archives: Osho

Pharmacy for the soul, Osho

image

In the list of Osho’s book that I liked the most, this is at the last place.

It is a list of different kinds of meditations, but at the beginning of the book the author warns you not to apply them all: you have to take one, that you feel the most suitable for your issue, and go on with that for the time indicated (or more, if you want/can).

But the meditations are a lot… and each of us has more than one issue to heal. As a result: either I chose one meditation and go on with it (but in this case it is useless to go on reading the book) or I try to apply them all, one after one. After one. After one. After one…. till I will become 70 years old and I will understand the one that was most suitable for me.

No problem, in each book there is always something to save. In this case, it is the chapter about the moods.

I try to translate some sentences:

Unhappiness makes you special. Happiness is a universal phenomenom, has nothing special. Nobody like a happy person (…). If you are happy, you are individual, if you are unhappy, you are part of the mass. (…) When you are unhappy, you are conformist and society loves conformity. (…) If someone is unhappy, help him but do not get on with him; Do not give him the impression that unhappiness is something worthy.

This is 100% true. If you are happy, you authomatically become envied, as if there would not be enough happiness for everyone in this world, as if you had stolen something that is available only in little quantity on this earth.

Leave a comment

Filed under Libri & C.

La mente che mente, Osho

Qualsiasi cosa vi sia necessaria, abbiatela; e qualsiasi cosa non vi sia necessaria, dimenticatevene. (…)

I pensieri non possono vivere al di fuori dei desideri. (…)

L’infelicità è una conseguenza, è l’ombra della mente.

Quante barzellette in questo libro, anche sul sesso (forse soprattutto sul sesso).
Ecco, ora le vendite di questo autore saliranno a mille.

Il problema è la mente e i desideri che essa fa nascere. Il desiderio di essere ammirato/a, per esempio. Quante chiacchiere alle spalle comporta questo desiderio di primeggiare negli uffici, nei circoli sportivi, nelle famiglie? Perché ti hanno detto che se primeggi, va bene.

Libertà significa avere controllo sulla propria mente, sulla tua cosiddetta mente, che non è tua, perché ti è stata data dagli altri in singoli frammenti. Una parte di essa appartiene a tua madre, un’altra parte a tuo padre, un’altra parte a tuo zio e così via…

Leave a comment

Filed under Libri & C.

Yoga: amore e meditazione, Osho

Questo testo è l’ultima parte del commento di Osho al secondo libro dei Sutra dello yoga di Patanjali.

Ma non parla solo di yoga, perché l’accezione di yoga è molto più ampia dello stare seduto o sdraiato in meditazione.
Per esempio parla dell’egoismo: è bene essere egoisti. Bisogna essere egoisti, puntare al sé, per riuscire ad abbandonare l’ego.
Parla dell’intelligenza, che intende come consapevolezza, come osservazione della mente e la contrappone alla stupidità:

La stupidità è una sorta di sonno, è una profonda inconsapevolezza: fai le cose senza conoscerne il motivo: Resti invischiato in mille e una situazione senza sapere perché; procedi nella vita in uno stato sonnambolico.

A voi non capita mai? A me sì, in questo periodo. Il mio primo atteggiamento è quello di dare la colpa agli altri, alle persone che, volente o nolente, frequento. Ma non è questo il punto. E’ che sono stupida. Ci sono due tipi di stupidità: la stupidità erudita e la stupidità non erudita. Voi a quale appartenete?

Il libro parla anche di pulizia interiore. Come ottenerla? Col digiuno, per esempio: se siete intasati di tossine industriali e carne di animali ammazzati. Ma anche con una dieta vegetariana, e, ovviamente, con lo yoga.

Tocca diversi argomenti, con un approccio-shock, a volte. Per esempio: in India venerano Gandhi. Ebbene, Osho non ne parla mica in termini così entusiastici, sapete?
E poi parla del matrimonio:

Esiste un solo tradimento: quello verso la propria vita. Non ce ne sono altri. Se continui a vivere con una moglie possessiva e assillante, o con un marito privo d’amore, stai distruggendo l’opportunità che ti è stata data

Ehi, andateci piano, voi insoddisfatti del matrimonio: la frase, estrapolata dal testo, potrebbe sembrare un lasciapassare all’abbandono del tetto coniugale, ma è meglio leggere tutto il libro prima di compiere passi azzardati…

Leave a comment

Filed under Libri & C.