Tag Archives: Jennifer Egan

Il tempo è un bastardo (Jennifer Egan)

Libro consigliato da Sandro Veronesi.

Sicuramente bisogna apprezzare la grande varietà stilistica della Egan: il romanzo è in realtà composto da più racconti unificati da due protagonisti principali, Bennie, produttore discografico, e Sasha, sua fedele assistente che soffre di cleptomania. Ogni racconto riguarda un personaggio diverso, una delle persone che ruotano attorno alle vite dei due protagonisti: la figlia di Sasha, amici di gioventù, compagni, colleghi… ogni racconto ci presenta un diverso stile di espressione.

Proprio perché ci sono tanti racconti e tanti personaggi, è difficile riproporre un riassunto della storia, dato che non c’è una storia univoca, ma tanti segmenti che si incrociano tra loro in vari punti del tempo.

Riflettendoci, però, mi sono accorta che c’è un elemento comune: la mancanza.

A Bennie manca il desiderio fisico e la passione per il lavoro; a Charlie e Rolph manca la madre dopo il divorzio dei genitori; a Lou manca il figlio che si è suicidato e la sua gioventù; a Jules manca il contatto profondo con una persona; a Stephanie, moglie di Bennie, manca la piena accettazione da parte della società in cui sono andati a vivere; e così via.

Ma siccome ogni personaggio viene preso in considerazione solo in un determinato momento della sua vita, quelle mancanze non lo identificano per sempre. Lo veniamo a scoprire leggendo degli altri e di come le varie vite si sono incrociate e sono cambiate nel tempo.

Quello che ossessiona la Egan, infatti, è proprio il trascorrere del tempo: come si fa a trasformarsi da giovane in vecchio, come si fa ad andare dal punto A al punto B e cosa succede nel mezzo.

E’ un libro che è stato scritto da una persona matura che ha provato varie stagioni nella vita, sua e degli altri. Ci aiuta ad acquisire prospettiva, come un faro che, allontanandosi dal suo obiettivo, man mano illumina un paesaggio temporale sempre più ampio.

Leave a comment

Filed under Libri & C.