Il cromosoma Calcutta (Amitav Ghosh)

Indefinibile.

Non è fantascienza, non è thriller, non è rosa, non è mainstream, non è storico, ma è un po’ tutto…

Il romanzo si snoda su tre piani temporali, ognuno legato all’altro perché il personaggio più recente indaga su quello della linea temporale precedente.

Antar, egiziano a New York, in un futuro prossimo indaga sui reperti del passato e incappa su Murungun che, nel 1995 a Calcutta, indagava su Ronald Ross, medico realmente esistito che nel 1898 ha scoperto come si trasmetteva il virus della malaria.

Sembra che le ricerche di Antar, Murungun e Ross siano guidate dal caso, eppure, qualcosa le sta indirizzando verso un obiettivo predefinito.

Predefinito da chi?

Da qualcuno che, sempre per caso, ha scoperto qualcosa che va al di là della malaria e che sembra sfociare nell’immortalità.

La storia è raccontata in modo visivo e discorsivo: vediamo i personaggi con i loro corpi e le loro espressioni, e capiamo gli avvenimento attraverso le loro parole, ma mi è poco chiaro il senso finale.

Un’interpretazione potrebbe essere quella che, attraverso i posteri e il loro interesse per la storia, si può rendere immortale un essere umano vissuto molto tempo prima (perché non credo proprio che Ghosh creda davvero nell’immortalità tout court).

Ma è un’interpretazione tirata per le orecchie.

Forse è uno di quei libri che bisogna leggere così come sono, senza farsi prendere da doveri interpretativi.

Però a me riesce difficile.

Ho bisogno di un messaggio, di una qualche forma di Verità.

Lungi da me il voler dire che questo romanzo non abbia un messaggio profondo, è solo che io non l’ho capito, e tutte le recensioni che ho trovato online non fanno altro che osannare il libro senza mai spiegarlo. Se lo avete letto, mi aiutate a decifrarlo?

Leave a comment

Filed under Libri & C.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.