Una strana voce (Monique Lange)

L’Einaudi ha pubblicato il volume come se si trattasse di un unico romanzo, in realtà sono tre racconti lunghi (o romanzi brevi), tutti e tre a sfondo autobiografico.

La prima parte tratta l’infanzia di Monique Lange, originaria di una famiglia ebrea, ma alla ricerca di una religione più morbida e amorevole. Fa di tutto per diventare cattolica, ma quando finalmente ci riesce, non sente quell’afflato che si aspettava, non prova nulla, ed è una delusione cocente.

In questa parte si parla anche della sua famiglia: la madre, divorziata, va in Indocina col nuovo marito e per un po’ la bambina resta con la nonna. Quando quest’ultima muore, anche Monique va in Indocina, dove scopre che i genitori fanno uso di oppio.

La seconda parte è raccontata da Jean, il marito di Sara, che è l’alter ego della Lange. E’ la storia di un viaggio in Sicilia dopo la morte della madre di Sara/Monique. La protagonista all’inizio non riesce a godersi il viaggio, troppo assorta nei pensieri cupi della malattia, ma verso la fine, nonostante gli stereotipi sugli italiani, riesce a venire un po’ in qua.

L’ultima parte ritorna il racconto in prima persona, e qui l’autrice parla espressamente della malattia della madre (tumore in gola) e di come comunicavano tramite foglietti, proponendoceli tali e quali per darci il tono delle loro conversazioni scritte.

Né la scrittura né la storia mi hanno entusiasmato, ma non saprei dire esattamente il perché. Sarà che sono piena di tosse e raffreddore, rimando riflessioni più impegnative a data da destinarsi…

3 Comments

Filed under Libri & C.

3 responses to “Una strana voce (Monique Lange)

  1. Luca

    Mi dispiace per la tua tosse ed il tuo raffreddore… pensando al fatto che sono tre racconti in un unico volume, anche “Una donna spezzata” di Simone De Beauvoir è costruito in questo modo. Buona giornata! 😉

    Liked by 1 person

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.