Con questo cedo le armi…

Passaggi in Siria, Samar Yazbek

Non sospendo la lettura perché sono di stomaco delicato e non riesco a leggere i passaggi sui bambini mutilati, sugli innocenti uccisi dai cecchini e sulle donne violentate. La sospendo perché non capisco queste zone del mondo. Non capisco questi potenti che vogliono imporsi con la forza sulla popolazione.

Come si può arrivare al punto di sottomettere un’intera popolazione? E per cosa?

Senza contare quanto mi innervosisco leggendo che, a combattere il dittatore, ci sono anche molti estremisti islamici, che appena si insediano in un luogo applicano la legge islamica e la libertà delle donne va a farsi benedire.

Ma cazzo, non siete capaci di vivere in pace?? Dovete per forza avere qualcuno sotto di voi che vi idolatri e obbedisca ai vostri ordini??

Samar Yazbek è una giornalista siriana che è scappata dal regime e si è rifugiata in Francia con la figlia ma ad un certo punto, forse per senso di responsabilità, è tornata clandestinamente nel suo paese. E ha trovato il macello.

Non è il momento di leggere questo libro: sospeso a pagina 48 (su 284).

Leave a comment

Filed under Libri & C.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google photo

You are commenting using your Google account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.