Il cenacolo delle sorelle – Roger R. Talbot

image

Dopo aver letto i due libri che mi ero portata in vacanza, sono dovuta andare in edicola a cercarne un altro, altrimenti andavo in paranoia. Ho trovato questo, che avendo avuto a disposizione una libreria non avrei comprato. Però, devo dire che mi ha preso. Certo, lo stile è sempre lo stesso, alla Dan Brown, per intenderci, però ero distesa su un lettino davanti al mare, e non mi è dispiaciuto leggere di una sorellanza mondiale di donne che vivono alle spalle degli uomini che dirigono le sorti dell’umanità.

Certo, i cliché sono sempre gli stessi: donne bellissime, intelligentissime, furbissime, neanche Occhi di Gatto. E se devo puntualizzare: nel romanzo di accenna a varie personalità, dalla Jaqueline Kennedy, alla Monroe, Salomè, ma non si capisce se questa presunta fratellanza abbia una linea comune. Va bene influenzare il destino del mondo, ma in che direzione? Non si accenna allo scopo di questa guida occulta: aiutare i paesi in difficoltà? Combattere lo scioglimento dei ghiacciai? Limitare le guerre? Controllare i mercati finanziari? Promuovere la compassione? Boh, nel libro non lo si dice. Se devi inventare una storia, inventala tutta.

Trama: una delle sorelle, che era stata destinata a diventare una delle Tre migliori a livello mondiale, utilizza quello che sa per impadronirsi di uno sfondo teatrale infarcito di simboli ogamici che indicano le coordinate per trovare la pietra delle foglie, un disco che fornisce le porzioni per produrre… e non posso dirvelo, sennò vi rovino la lettura. Ma ribadisco: non si capisce bene cosa ci si deve fare poi col risultato di questa… ricetta.

Leave a comment

Filed under Libri & C.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s