Alla ricerca delle coccole perdute (Giulio Cesare Giacobbe)

Avevo già letto un libro sull’analisi transazionale (mi pare fosse “Io sono ok, tu sei ok), ma questo la affronta in un’ottica diversa, analizzando l’evoluzione del singolo nelle tre personalità (bambino, adulto, genitore) e l’intercambiabilità (o mancata intercambiabilità) delle stesse. Molto interessante perché ad un certo punto io, che ho la mania di scribacchiare sui libri, mi sono ritrovata a riportare i nomi di molte persone che conosco sotto la personalità del nevrotico “bambino” (gente che ha paura, che pretende, che si lamenta, che ha bisogno di attenzioni costanti… ma che soprattutto si lamenta!!!). E ci sono finita pure io, in questa lista, per alcuni aspetti!

Intanto, almeno a parole, condivido l’ossessione di Giacobbe per mandare i figli fuori di casa. Devono fare l’esperienza dell’adultità, altrimenti non introiettano la capacità di dominare il territorio, e si ritroveranno sposati con la mamma-moglie di turno (o papà-marito), in cerca di coccole e attenzioni continue come fa un bambino di un anno. Bisogna fare esperienza dell’autonomia! Mandiamoli al rogo quei genitori che si tengono i figli in casa fino ai quarant’anni e oltre, o che li accusano di ingratitudine quando questi esprimono il desiderio di uscire, di farsi una vita per conto proprio, di andare a vivere da soli. Il vero adulto è autocentrato, cioè la sua felicità dipende da lui, non dagli altri.

A metà del libro, per spirito di contraddizione (mi dà fastidio trovarmi a pensare “questo ha ragione su tutto”) mi son detta: ma no, non è così. Noi non siamo animali, che passiamo dallo stato di cucciolo a quello di adulto a quello di genitore solo in base all’ambiente e ai bisogni. E infatti Giacobbe alla fine ci lascia un capitolo sulla quarta personalità: la buddhità. Perché noi siamo dotati di pensiero, della capacità di autosservarci, a differenza degli animali. Della coscienza, insomma.

Forza… alla ricerca di un altro libro di Giacobbe.

Leave a comment

Filed under Libri & C.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s