Noah, ovvero: il Noè dei giorni nostri…

Non mi ha entusiasmato. Forse è colpa della pubblicità martellante, che ha creato troppe aspettative. Di sicuro sono perplessa per colpa delle numerose variazioni sul tema introdotte rispetto al racconto della Bibbia.
Per mia personale curiosità sono andata a riesumare la Bibbia: ho scoperto di averne tre versioni, ma tutte si discostano dal racconto del film in alcuni punti.
Intanto, il Noè della Bibbia aveva una cosa come seicento anni: e se Russell Crowe nel film aveva seicento anni, io sono gerontofila.
Poi: Matusalemme (era suo nonno? Non lo sapevo) è morto prima del diluvio, un bel pezzo prima, mi pare, non travolto dall’ondata.
E i custodi? Nella Bibbia si parla solo di Giganti, anzi, se ne accenna di striscio e poi basta: non si dice che erano fatti di fango, che odiavano gli uomini perché per colpa loro erano stati maledetti da Dio, che aiutano Noè a costruire l’arca, che vengono uccisi ritrasformandosi in esseri alati…

L’altro aspetto fastidioso: la questione delle mogli dei figli di Noè. Nella Bibbia, Dio dice a Noè di caricare sull’arca moglie, figli e mogli dei suoi figli. Nel film invece Noè non vuole portare mogli per i figli perché dice che Dio gli ha dato il compito di salvare gli animali, non si far riprodurre la specie umana una volta che le acque si saranno ritirate. Nel film Noè arriva addirittura a voler uccidere due nipotine appena nate perché sono femmine (se erano maschi, potevano vivere). Poi non lo fa, ma perché? Perché è Russell Crowe, dai!

1 Comment

Filed under Libri & C.

One response to “Noah, ovvero: il Noè dei giorni nostri…

  1. Il titolo del tuo blog è azzeccato. Il Noè dei giorni nostri. Poi dobbiamo ricordarci che gli americani hanno sempre un modo tutto loro di interpretare le cose… Da quello che ho capito io, Noè non voleva che la specie umana (al contrario delle piante e degli animali) potessero sopravvivere al diluvio, in quanto proprio l’uomo era stato il responsabile della distruzione del pianeta, ecco perchè voleva uccidere le due neonate, proprio perchè in grado di procreare. Triste, in quanto non c’è niente di più innocente di un bebè appena nato, se ci pensi… meno male che poi ha cambiato idea. E qui stiamo proprio mettendo degli spoiler! Ora è appena uscito il film di Mosè (Exodus) di Ridley Scott, sono proprio curiosa di vedere cosa ci propinano in quella versione…

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s