Genitori e nonni: alleati o rivali? – Vittoria Cesari Lusso

image

Non un classico “saggio”: questo libro è più un’esperienza vissuta con tanti suggerimenti di buon senso. L’autrice ha certamente le carte in regola per occuparsi di psicologia grazie al suo lungo curriculum, ma ha scelto di dare al testo un taglio molto friendly, pieno di vita vissuta, sua e altrui: proprio questo vivere in prima persona le esperienze le ha permesso di mettere il coltello nella piaga quando serve.

Qui vorrei parlare di un paio di punti.

Innanzitutto, la differenza tra emozioni e sentimenti. Le emozioni innescano reazioni praticamente automatiche, e durano finché lo stimolo è attivo. I sentimenti “invece sono legami affettivi che si sviluppano nel tempo (…). Il sentimento è uno status, l’emozione è momento acuto. I sentimenti si possono dissimulare, le emozioni no.”

Ma soprattutto:

Sul piano delle relazioni umane le emozioni sembrano oggi più in auge dei sentimenti. La ricerca di continui stimoli emotivi prevale sull’investimento in legami a più lungo termine.

Quando ho letto queste righe mi sono subito venuti in mente alcuni conoscenti…
Coi figli si parla inevitabilmente di sentimenti. Ma spesso vedo coppie nascere sulla base delle pure emozioni: niente di male in ciò, se si fosse consapevoli dello stato in cui ci si trova. Forse vado fuori tema ma mi pare che sempre più gente cerchi di deresponsabilizzarsi, di dare LA COLPA AGLI ALTRI (che siano i suoceri, i nonni, il partner) della situazione che si sta vivendo.

Leave a comment

Filed under Libri & C.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s