Fa bene o fa male? – Silvio Garattini

Devo dire la verità: quando ho letto sulla copertina che l’autore, il dottor Garattini, “viene chiamato continuamente da giornali e da televisioni”, mi son detta: oh, no, ecco l’ennesimo pseudo-dottore che si sforza di far contenti un po’ tutti, che cavalca le diete di turno e che non prende mai una posizione sua per paura di essere additato come eretico.
Un po’ come il dottor Oz, per intenderci.

Ma non è stato così. Sebbene non mi sia trovata sempre d’accordo con le sue tesi (il capitolo sulla terapia Di Bella secondo me non è stato approfondito a dovere, non sono state discusse le tesi dei dibelliani, se non altro per contrastarle… se voleva), mi sono accorta che è uno con idee sue, anche impopolari, a volte.
Per esempio, la sua posizione sulle droghe leggere è contraria alla legalizzazione, che viene oggi tanto sventolata come sintomo di apertura mentale.
Che dire dei capitoli sul fumo?
Premetto che non sono obiettiva: trovo che il fumo faccia schifo. Trovo poco femminili le donne che fumano e mi danno un senso di sporco gli uomini che fumano. Ed entrambi, in un modo o nell’altro, puzzano…
Ma Garattini è più scientifico e allo stesso tempo più estremista di me:
parlando dei fumatori dice

se questi 12 milioni (di fumatori) tagliassero, tutti insieme, i ponti con il pacchetto (…) chirurghi, cardiologi, pneumologi e tanti altri medici avrebbero parecchio lavoro in meno perché tanta patologia è concentrata nei fumatori. Il cancro del polmone diventerebbe una malattia rara, visto che l’80% dei casi oggi riguarda il popolo dei fumatori (attivi e passivi).

E ancora:

Come può essere autorevole ed efficace un dottore che raccomanda al suo paziente di non fumare quando lui stesso ostenta sul tavolo un pacchetto di sigarette? Trovo davvero squallido vedere questi camici bianchi che mollano i reparti per recarsi all’aperto e riempirsi i polmoni di fumo.

Assolutamente da leggere le parti che spiegano come viene composto il prezzo delle medicine (scordatevelo che i prezzi alti siano dettati dal principio attivo o dalla ricerca: è tutta una questione di promozione, pubblicità e informatori sanitari)

Leave a comment

Filed under Libri & C.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s