Il cuore dello yoga, T. K. V. Desikachar

Il mio primo vero testo sulla Yoga!
Piaciuto.
Soprattutto perché mi ha sorpreso: prima di iniziare la pratica, credevo che lo yoga fossero le asana, cioè il lavoro fisico. Invece qui Desikachar è molto chiaro: ci sono otto componenti dello yoga:

1) yama – comportamenti verso ciò che ci circonda
2) niyama – comportamenti verso noi stessi
3) asana
4) pranayama – respirazione
5) pratyahara – “controllo” dei sensi
6) dharana – capacità di dirigere la mente
7) dhyana – capacità di entrare in rapporto con l’oggetto
8) samadhi – fusione con l’oggetto da comprendere

Ognuno di questi punti è yoga. E tutto va personalizzato, bisogna incominciare da dove si è e progredire gradualmente.

Meno male che non ci sono solo gli esercizi fisici: non che non mi piacciano, perché è vero che ci si sente bene eseguendoli, ma una disciplina di automiglioramento deve essere completa, per come la vedo io. Non deve limitarsi alla palestra, al dojo, al mandiram…

Questo testo è molto chiaro: lo scopo è farsi capire, anche se poi ci deve essere sempre un punto di riferimento in un insegnante in carne ed ossa. Anche il capitolo dedicato agli yoga sutra mi ha sorpreso: pensavo di trovarmi davanti a una schiera di parole in sanscrito (che ci sono, ma c’è anche un glossario alla fine, non si fa fatica).
Qualche difficoltà l’ho incontrata quando comincia a parlarmi di differenze tra percettore e percepito… ma ho tempo.

Leave a comment

Filed under Libri & C.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s