L’amante, Marguerite Duras

Mah. Questo romanzo, secondo me, ha fatto parlare per via della scabrosità dell’argomento, della quindicenne europea che è diventata l’amante di un giovane miliardario cinese.
Non mi piacciono gli sperimentalismi, il passaggio dalla prima alla terza persona riferito sempre allo stesso personaggio – se stessa – né il via vai così sfacciato tra i tempi e i luoghi, né l’estraneità spinta all’estremo.

Per fortuna era corto.

Leave a comment

Filed under Libri & C.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s