Vegetariano sì o no? Nathalie e Jean-Marie Delecroix

Sono entrata da poco tempo nel mondo vegan (anzi: vegetaliano, e non è un refuso né un difetto di pronuncia dovuto alla frequentazione di clienti cinesi) e cerco di informarmi qua e là.
Ho trovato questo libro al supermercato e l’ho preso (forse già il luogo doveva mettermi sul chivalà?)

Sono a p. 69 (su 189) ma l’impressione che ne traggo è che non si tratti di un’opera molto seria. Ripeto: sono nuova dell’argomento, ma ci sono piccoli indizi che dovrò accertare leggendo altri libri sull’argomento.
Innanzitutto: quanti punti esclamativi! Un testo scientifico (perché secondo me l’alimentazione rientra nella scienza) non dovrebbe esclamare, ma spiegare.
Ad esempio, una frase del genere: “Meglio mangiare una mela non biologica che non mangiarla affatto!” è troppo generica se lasciata da sola. Bisognerà valutare almeno i pesticidi a cui è stata sottoposta la mela, dico io, no?

Poi: i rimandi al sito e ad altri volumi degli autori mi suonano pubblicitari e non mi piacciono. Se c’è qualcosa di importante da dire, dillo, non tacermi informazioni.

Ancora: i frequenti richiami al Qi e al tao… va bene tutto, frequento tai-chi, il Qi è all’ordine del giorno ma non lo ritengo un termine scientifico. Se mi dici che i semi germogliati sono più ricchi di Qi, me lo devi spiegare in termini di vitamine e sali minerali, non di energia.

Ancora e ancora: frasi generiche buttate là senza ulteriori precisazioni, ad esempio: “arance e pomodori acidificano l’organismo”. Può essere, ma non puoi dirmi “E’ opportuno evitare l’arancia e il pomodoro”, piuttosto (pensiero mio, da verificare) suggeriscimi dei cibi da associare che ne limitino l’acidità.

Evvai… Elencano le innumerevoli proprietà dei semi oleaginosi: ma vuoi accennare al contenuto calorico come fanno altri testi più completi?

Niente da fare: anche qui, bisogna ascoltare diverse voci… scritte. Se avete consigli, sono qui.

2 Comments

Filed under Libri & C.

2 responses to “Vegetariano sì o no? Nathalie e Jean-Marie Delecroix

  1. Credo che quando si leggano libri sulla nutrizione, bisogna stare davvero attenti. Ci sono tante mode in giro, tanti regimi nutrizionali strani, basati molto sul ‘new wave’ e altri che contraddicono queste tendenze.

    Alla fine io do’ retta solo a quelli scritti da veri scienziati dell’alimentazione che pubblicano su riviste scientifiche. Perche’ diciamocelo Serena, anche io e te possiamo scrivere un libro cosi’ prendendo spunti un po’ dappertutto su internet, senza essere minimamente qualificate ne’ preparate 🙂

    Like

    • in realtà gli autori non sembrano sprovveduti. solo un po’ di parte. per esempio, uno dei due è – tra le altre cose – omeopata, e si sa che l’omeopatia non ha riscontri scientifici.

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s