Ho sbagliato tutto nella vita?

In questi giorni mi è capitato di avere a che fare con un notaio. Anzi, una notaio.
Giovane, avrà la mia età (dunque inevitabilmente giovane…) e sorridente, al primo incontro mi aveva fatto subito una buona impressione.
Il tailleur, divisa professionale da poco acquisita (quasi un must per le donne dell’ambiente) me l’aveva fatta subito immaginare all’università col libro sotto il braccio in ansia per un esame di legge. Ma il braccialettino col pendaglio e la sfiziosa nail-art me l’avevano messa davanti agli occhi nellle vesti di una ragazza qualunque alle prese coi dubbi sull’innamorato di turno, l’uomo che sembra sempre essere quello giusto e che poi ti lascia con una goccia di meno nel condotto lacrimale.
Insomma, avevo provato un istintivo moto di simpatia.
Finché non ho visto il conto.

Euro 2.000,00: che, considerando i due incontri da dieci minuti di orologio ciascuno, sono teoricamente cento euro al minuto, per un valore dell’immobile pari a 1.100,00 euro.
Tariffe notarili e tasse, dunque tutto in regola, che vuoi farci?

Niente, ci faccio. Ma rifletto: perché non ho fatto la notaio, io?

E mi rispondo pure da sola: perché il lato finanziario sarebbe stato, ai miei occhi, l’unico vantaggio.
Per alcuni è sufficiente.
Per me no.
Se ripenso alla notaio, non mi sembra in una posizione poi così invidiabile: aggiornamenti legislativi costanti e minuziosi da tener sott’occhio; clienti che ti considerano un male necessario; orari che vanno a discapito della vita familiare; le rogne di un’attività autonoma…
E poi l’handicap, non riconosciuto da nessuna legge 104, di essere donna in un mondo di maschi: convegni e cene tra colleghi in cui ti prendono le misure; trattamenti da segretaria che ti vengono riservati finché non tiri fuori il biglietto da visita; battutine salaci (non oscene, voglio pensare, visto che siamo nei piani alti dell’elite)…

Nei miei vari vagabondaggi lavorativi, ci sono passata per quegli ambienti, e ne sono scivolata via come un bruco davanti alla gallina.
No, almeno questa nella vita non l’ho sbagliata.

1 Comment

Filed under Libri & C.

One response to “Ho sbagliato tutto nella vita?

  1. Sante parole! Che noia la vita del notaio ancorchè piena di soldi!

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s