Donne e uomini al lavoro

Riporto questo brano di PAURA DI SENTIRE di Michele Giannantonio (Erickson edizioni) perché rappresenta la pura realtà:
“Un’emozione come la rabbia (…) nella nostra cultura è più facilmente accettabile se espressa da un uomo, contrariamente alla paura che viene più facilmente compresa se espressa da una donna. Un uomo che prova paura, infatti, può venire etichettato come una ‘donnicciola’ o un ‘mezzo uomo’, mentre una donna che usa la rabbia per difendersi può essere considerata, quando le va bene, come un’isterica sotto l’effetto del ciclo mestruale e quando le va male come una troppo ‘mascolina’, non femminile.”

Confermo che questi sono i commenti che si fanno (sia tra uomini che tra donne!) quando una collega alza troppo la voce, indipendentemente dal grado di ragione che trasmette l’urlo.

La donna non deve nè difendersi nè attaccare, ne va del suo ruolo di donna.

Leave a comment

Filed under Libri & C.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s