La sorella (Sandor Marai)

imageDi tutti i libri che ho letto di Marai, forse è quello che mi è piaciuto di meno, perché incentrato sulla malattia (non solo fisica, certo, ma nelle altre opere è stato più incisivo, a mio modesto parere). Certo non si può dire che non sappia scrivere. E sempre per smentire i manuali di c.d. scrittura creativa, secondo i quali bisogna scrivere asciutti, con pochi aggettivi e poche similitudini, ecco un passo che va in direzione completamente opposta, ma che non mi pare sia assolutamente pesante!

“Ma lo sciamano aveva detto che l’uomo è infinito. Mi fermai a considerare se dentro di me, nel mio corpo malato, sentissi quell’infinità. E, proprio come il naufrago che le forze della natura hanno strappato alle lussuose comodità di una bella e grande nave gettandolo nella realtà nuova e sconcertante di un’isola selvaggia, esaminai la mia situazione con occhio vigile e scaltro. La malattia ruggiva sommessa dentro di me, simile a un predatore assetato di sangue che annusa la preda. Il dolore, come un insetto, mi aveva avvelenato col suo pungiglione. Quella modesta similitudine mi divertì per un po’, ma poi fui costretto a rivolgere altrove la mia attenzione, perché la malattia somigliava anche ai lavori forzati, era un piccolo evento che si ripeteva secondo un orario preciso e del quale non potevo trascurare le regole: già mi stavano di nuovo misurando la temperatura, poi arrivava un altro medico a chiedermi interessato e premuroso, se avessi la forza e la voglia di scendere negli inferi della clinica, nelle sale dove mi attendeva un apparecchio modernissimo che emetteva radiazioni a onde corte, affinché esse,benedette e miseriore, potessero frugare nel mio corp per scovarvi il male e scacciarlo.”

Leave a comment

Filed under Libri & C.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s