Sulla capacità di rendere un mondo

L’ho iniziato ieri sera, dopo una difficile scelta tra i libri sugli scaffali: ero stanca di opere in prima persona e di frasi spezzettate. Ero stanca, insomma, di letteratura italiana/americana/nordeuropea contemporanea.
Ho bisogno di respiro ampio, in questi giorni, altrimenti finirò anch’io per scrivere come scrivono tutti. E allora la scelta è caduta su Galsworthy, Nobel per la letteratura nel 1932. Il Nobel sarà anche un’istituzione che ha perso smalto, ma non si può dire che chi lo prende non sappia scrivere. E finalmente mi sono trovata il mio libro in terza persona!
Sentite qua come rende lo spirito della famiglia Forsyte (by the way: questo è il primo libro della saga):


I Forsyte non si erano mai riuniti in modo così completo; poiché, misteriosamente collegati come erano malgradoogni loro divergenza, avevano preso le armi contro un pericolo comune. A guisa di un armento allorché un cane forestiero entra nel chiuso, si stringevano testa a testa, spalla a spalla, pronti a partire in carica contro l’intruso e a calpestarlo a morte.

L’intruso è Bosinney, architetto senza lavoro che si è appena fidanzato con la rampolla Forsyte.
La mia edizione è del 1970, costava 600 lire e la copertina è di Fulvio Bianconi: rappresenta un albero le cui foglie sono palline colorate, una specie di puntinismo venuto male. Tronco e rami sono neri, e in mezzo alle foglie, ci sono tre puntini che, uniti, rendono l’idea di due occhi e una bocca spalancata. Alcuni rami sono talmente coperti che non si vedono, ma ce n’è uno che è spoglio, su un lato. Anche il disegnatore della copertina ha saputo rendere la coesione e i piccoli grandi drammi di una famiglia.

2 Comments

Filed under Libri & C.

2 responses to “Sulla capacità di rendere un mondo

  1. Ogni tanto fa piacere leggere qualcosa di scritto davvero bene.

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s