Intervista alla scrittrice ed editor Meredith Efken

Trovate il link originale qui. La traduzione è mia.

Per iniziare, puoi dirci cosa scrivi e qual è la tua storia editoriale?
Certo! Mi trovo in un periodo di transizione per quanto riguarda la mia scrittura. I miei primi tre romanzi parlavano di madri. Il mio quarto romanzo, LUCKY BABY, sarà una storia magico-realistica di donne e tratta di una coppia che adotta un bambino cinese. Per il futuro credo che continuerò con il realismo magico, proverò con il fantasy e addirittura un po’ di steampunk!
Che altro lavoro hai collegato al mondo della scrittura per guadagnarti da vivere, oltre a scrivere libri, racconti ecc?Sono un editore freelance, sia per scrittori autonomic he per case editrici.
Che cosa ti ha spinto a intraprendere un altro lavoro legato al mondo editoriale oltre alla scrittura dei tuoi romanzi?
Gli anticipi per i libri e i diritti vengono accreditati solo una o due volte all’anno (quando succede!). Avevo bisogno di qualcosa che garantisse delle entrate più regolari. Inoltre, come autore semi-sconosciuto, le mie entrate erano piuttosto limitate. Il lavoro di editing aiuta, specialmente quando non scrivo, come ora.
Come sei entrata in questo campo?
Ho iniziato come critica per alcuni amici che avevano pubblicato delle opere, prima di pubblicare io stessa. Si sono accorti di un talento per l’editing che io non avevo riconosciuto e mi hanno incoraggiato spingendomi a intraprenderlo in modo professionale. Attraverso molte critiche e un bel po’ di studio sulla scrittura, ho migliorato le mie abilità e sono ufficialmente entrata nel mercato nel 2006.
Hai qualche consiglio per altri scrittori che vogliono rimanere nel mondo della scrittura ma che al momento non guadagnano abbastanza per pagare le bollette con la sola letteratura?
Penso che la maggioranza degli scrittori si trovi in una situazione del genere, davvero. Pochi di noi guadagnano abbastanza per fare della scrittura un lavoro a tempo pieno, anche se ci piacerebbe. Ma la pressione di scrivere in velocità o di pubblicare abbastanza libri per arrivare alla fine del mese può essere un danno per la creatività e le energie di uno scrittore – almeno questo vale per me. Il mio consiglio sarebbe di scrivere solo quello che riuscite a scrivere BENE – guardando alla qualità della storia e conservando la salute mentale. Se questo non rende abbastanza, allora trovate una seconda fonte di reddito. È meglio far così che rovinarsi la salute e la creatività con troppa tensione dovuta alle necessità finanziarie.
Cosa ti piace del tuo secondo lavoro?
L’editing mi aiuta con la mia scrittura perché devo pensare a cosa fa funzionare un pezzo o perché non funziona. Questo tipo di analisi continua rafforza le mie capacità di analisi come scrittore e mi piace. Mi piace inoltre la soddisfazione di vedere uno scrittore migliorare. Ho un cuore da insegnante e il momento dell’illuminazione è sempre una gioia. Mi piace inoltre vedere un libro che ho editato che viene pubblicato e che incontra l’apprezzamento del pubblico.
Pensi che l’avere una seconda entrata da un lavoro legato alla scrittura ma che non è propriamente scrittura aiuti la tua carriera letteraria oppure è un ostacolo?
A dire la verità, un po’ di entrambe le cose! Come ho detto prima, sono una scrittrice migliore perché faccio editing (anche se non posso fare l’editing del mio proprio lavoro nel migliore dei m odi). Ma cerco in continuazione di bilanciare tempo ed energie per l’editing e il tempo e le energie per la mia scrittura. È frustrante perché sembra che nessuno dei due lavori ottenga l’attenzione che dovrebbe avere. Ma ho imparato molto sulla gestione del mio tempo e su come trovare modi creativi per conservare entrambe le attività.
Se tu potessi guadagnarti da vivere con uno solo dei due lavori, quale sceglieresti?
Sicuramente la scrittura. L’editing è una cosa e lo faccio bene, ma sento di essere una scrittrice.
Con il nuovo mondo editoriale e la scelta di molti autori di ricorrere all’autopubblicazione, pensi che si apriranno nuove opportunità di entrate letterarie? Dove ti pare che ce ne sia bisogno in particolare, escludendo quello che stai già facendo?
Sono molto speranzosa nei riguardi del nuovo paradigma di pubblicazione. Si stanno sicuramente aprendo nuove opportunità per gli scrittori e per le attività di supporto. Nel mio lavoro di editing sono sempre stata restia a lavorare con gli scrittori che si autopubblicano perché sapevo che la distribuzione e il mercato non erano buoni per la fiction. Ma con la pubblicazione digitale cambia tutto e sto programmando un bel aggiornamento del mio sito per accogliere come clienti gli scrittori che si auto pubblicano. Sono molto entusiasta di questo cambiamento perché apre il mercato editoriale a nuovi scrittori e fornisce nuove storie ai lettori. Naturalmente penso che un ottimo editing sia importante per gli scrittori. Inoltre penso che ci sarà bisogno di molto personale con le capacità tecniche e grafiche per la formattazione e il design di belle copertine. Credo che ci sarà inoltre spazio per gente capace di trovare modi creativi ed efficace per promuovere i libri, perché molti scrittori non se la cavano in questo settore. (…)
Vorresti aggiungere qualcos’altro?
Credo che questo sia un periodo eccitante per essere scrittore. Credo inoltre che, considerando tutte le nuove opportunità che si stanno aprendo, sia più importante che mai scrivere nel modo più professionale possibile. Ho sempre ritenuto fortemente che gli scrittori dovrebbero programmare gli investimenti nel loro business – sia che si tratti di partecipare a conferenze, trovare un editore, lavorare con un pubblicista o un’assistente amministrativa ecc.– e penso che questo sarà ancora più

1 Comment

Filed under Libri & C.

One response to “Intervista alla scrittrice ed editor Meredith Efken

  1. masticone

    bellissimo

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s