Terre al crepuscolo (J. M. Coetzee)

Ragazzi, che rivelazione questo autore! L’ho sempre sentito nominare ma finché non si legge quello che uno scrive, non ci si rende conto… riporto qui solo alcune righe, e neanche le migliori.

“Devo solo stare attento a difendermi dalle voci rivali che a volte, tra le 7 e le 8, Marylin libera dalla radio (anche alle voci reagisco più che alla stampa). E’ soprattutto di fronte al resoconto sul tonnellaggio delle bombe e sui loro obiettivi che sono indifeso. Non è l’informazione in sé – non sono il tipo che si fa sconvolgere da nomi di luoghi che non vedrà mai -, ma la voce gioviale e incontrovertibile dell’esperto di statistica a suscitare in me una bufera di risentimento forse unica nelle democrazie di massa, che mi produce in testa un vortice di sangue e bile e mi rende incapace di pensieri coerenti. L’informazione radio, dovrei saperlo dalla pratica, è pura autorità. Non è un caso che le due voci che usiamo per diffonderla siano quelle dei due maestri dell’interrogatorio – lo zio-sergente che ti confida che comincia a stargli simpatico e che gli dispiacerebbe se ti dovessero fare del male, dunque parla, non c’è niente di cui vergognarsi, tutti parlano, alla fine; e l’altro, il capitano freddo e bello con il blocchetto per gli appunti in mano. D’altra parte la stampa è sadismo, ed evoca il vero terrore. Il messaggio del giornale è: “Posso dire qualunque cosa senza commuovermi. Guarda come modifico i miei cinquantadue segni privi di emozione”. La stampa è il duro padrone con la frusta, leggere la stampa è cercare piangendo segni di pietà. Davanti a lei lo scrittore è umiliato quanto il lettore. Il pornografo è il nuovo eroe predestinato che aspira a un tale delirio di estasi da far incrinare la stampa sotto le sue parole. Scriviamo le nostre violente novità sui muri dei gabinetti, per abbatterli (…). Leggere la stampa è un’abitudine da schievi. l’ho scoperto come ho scoperto tutte le verità del mio rapporto sul Vietnam, con l’introspezione. (…) La verità delle mie formulazioni sul Vietnam già comincia a risplendere, come potete osservare, attraverso le ordinate righe della scrittura. Quando saranno trasposte nella stampa la loro autorità sarà vincolante.”

Leave a comment

Filed under Libri & C.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s