Vicolo del mortaio, Nagib Mahfuz

Per essere un Nobel (1988) è godibile, in questo romanzo. Davvero, rappresenta la vita. Come in un atomo di idrogeno ci sono tutte le caratteristiche di una goccia d’acqua, in questo vicolo ci sono tutti i personaggi e le passioni di un’umanità intera. Ognuno sceglierà se immedesimarsi in qualcuno dei personaggi, io la mia scelta l’ho fatta, per quanto la fine del mio alter ego non sia edificante.

Segnalo un passaggio: Hussein Kirsha un giovane testa calda, ad un certo punto loda l’Inghilterra, dove un contadino può diventare ministro perché tutti sono uguali e dice di voler prenderne la cittadinanza. Anche l’amico si accoda, anche lui vuole la cittadinanza inglese. E Hussein gli risonde: macchè, tu sei uno smidollato, al massimo puoi prendere quella italiana…

Leave a comment

Filed under Libri & C.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s