Perché sono uscito dalla casta, Willer Bordon

Confesso che ho saltato diverse parti: molte ridondanze, molte metafore, molte opinioni e tante ovvietà. Però qualche fatto interessante si trova sempre, in un libro.

Vi ricordate che nel 1993 c’è stato un referendum sul finanziamento pubblico ai partiti? Vi ricordate che gli italiani hanno chiesto di abolire quella legge che lo legittimava? Per forza, eravamo stufi di dare i nostri soldi ai partiti!

Ebbene, fatica sprecata. Il finanziamento pubblico ai partiti è stato reintrodotto, solo con un nome diverso: “Rimborso delle spese per consultazioni elettorali” (legge n. 515 del 10/12/1993).

In base a questa legge, i nostri soldi vengono ripartiti ai vari partiti in base ai voti ricevuti alle consultazioni elettorali (anche europee e regionali, e aggiungiamoci pure i soldi per i giornali di partito e per i gruppi parlamentari).

Con legge 157 del 1999, il rimborso non solo viene aumentato, ma viene calcolato in base al numero di elettori aventi diritto al voto (non solo in base al numero dei votanti): include cioè un tot per iscritto alle liste elettorali. Per assurdo, ricevono soldi anche per l’elettore Robert de Niro, che è iscritto alle liste elettorali di Terrazzano nel Molise, ma che dubito prenda l’aereo per venire a votare in Italia…

Altra cosa simpatica: come elettori si considerano tutti quelli che possono votare per la camera dei deputati, mentre lo sanno tutti che per rinnovare il senato possono votare solo quelli che hanno compiuto 25 anni.

Infine: se è un rimborso per le spese elettorali, che senso ha pagare per ogni anno della durata della legislatura? È quello che permette di fare la legge 156 del 2002: da due euro per elettore per tutta la legislatura, a un euro per ogni anno di legislatura. Ovviamente è indifferente se quei partiti riescono a durare un’intera legislatura: anche se le camere vengono sciolte prima, i soldi ormai sono destinati. Perfino per quei partiti che… non esistono più!! Tipo Margherita e DS.

Leave a comment

Filed under Libri & C.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s