Katan, Stefano Ostan

E’ un libretto brevissimo, composto da spezzoni di poche righe. Sinceramente non lo capisco. Si può interpretare in talmente tanti modi che alla fine ogni interpretazione va bene… forse l’autore è troppo giovane, non ha ancora trovato la sua “ossessione”. O forse io non ci arrivo, tutto può essere…

Se devo essere sincera ho trovato degli errori. Non si cammina “in” un filo, ma “su” un filo. E se si parla di Sara, si scrive “le” piace, non “gli” piace… entrambi nella stessa pagina. E poi, “conoscienza” al posto di “conoscenza”…

Apprezzabile che si sia preso la briga di auto-stamparsi un libro (molto bella anche la copertina). Spirito di iniziativa. Lo stile c’è: ancora qualche anno per farsi anche i contenuti e si può combinare qualcosa. Se non si perde per strada e se sta attento all’italiano.

1 Comment

Filed under Libri & C.

One response to “Katan, Stefano Ostan

  1. isobell

    mah sinceramento non lo capisco, scrive cose che secondo me non gli appartengono, un po’ paranoico , anche i suoi precedenti scritti, sembra calarsi in un mondo estraneo quasi di un’altra epoca, evidentemente non ha ancora trovato se’ stesso. ci riuscira’ prima o poi?….

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s