A che punto è la notte, Fruttero e Lucentini

Giallo all’italiana, spaccato della società torinese ben delineato, stile ottimo. E mi resta la curiosità di sapere come fanno due scrittori a mettersi d’accordo su un unico libro… interessante, alla fine, la descrizione del Grande Boss che vede e provvede e, quando vuole, non vede. Però, personalmente, non mi è piaciuto l’epilogo del commissario con la Guidi: sarò troppo puritana, ma secondo me, se non c’era, il libro non ne perdeva.

Leave a comment

Filed under Libri & C.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s