Per dove parte questo treno allegro, di Sandro Veronesi

image

Io voglio conoscere Sandro Veronesi. Ho già scritto la recensione di questo libro e quando torno a casa (ora sono in autostrada, stiamo andando a Parma per una visita al bimbo) la pubblico su sololibri.net (sempre che non sia già stato recensito). Il fatto è che questo scrittore, come uomo, deve essere un’osservatore di prima categoria. Potrei dire un osservatore di “prima” e basta, nel senso che gente che osserva altra gente come fa lui, ce n’è poca. Uno che osserva le fossette sulle facce delle persone comuni e che le mette a confronto con quelle degli attori famosi. Deve essere un essere umano interessante. Ma forse mi fa anche un po’ paura, perché osserva troppo. Potrebbe scoprire qualcosa di me di cui altre persone con cui vivo fianco a fianco da anni non si sono accorte. O qualcosa che anche io cerco di tenermi sotto pelle, perchè non sta bene mostrarlo in giro. Perché, voi non ne avete, di queste cose? Sentite questa descrizione, che spero non mi si addica. Sta parlando del marito della ex fidanzata del protagonista: “Guardai il marito di Rita, dunque, in faccia per la prima volta, ed era davvero un bel ragazzo: riccioluto, muscoloso, alto, fotogenico. Ebbi anche l’impressione di averlo visto in televisione, in qualche sceneggiato. Tuttavia nel suo volto scavato, nel suo sguardo fiero e in quel sorriso realmente troppo largo, era contenuto qualcosa di sgradevole, che rendeva il suo aspetto vagamente feroce. C’era qualcosa, in lui, che spingeva a immaginarlo furente, rabbioso, come tutti i suoi tratti spingessero costantemente per risolversi nell’ira.”

Mi fermo qui. Immaginate come si può scrivere su un notebook tenuto sulle ginocchia, con i sobbalzi dell’auto che ti spostano la tastiera ad ogni lettera, col libro di Veronesi bloccato sullo schermo con le pagine che si girano. Per fortuna che conosco la scrittura a tastiera coperta, altrimenti non sarei qui. Sarebbe un male?

1 Comment

Filed under Libri & C.

One response to “Per dove parte questo treno allegro, di Sandro Veronesi

  1. stefania

    Ciao Sere!
    Grazie per le tue recensioni e i commenti sempre interessantissimi! Purtroppo ho passato un mese pieno di impegni, le bimbe sono state poco bene e anche mio marito e così non ho avuto un attimo per aprire un libro e leggere in tranquillità …. speriamo presto! Spero che il bimbo stia bene, un bacione e a presto!!! Stefania

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s